“Resistenti. Leva militare ‘926″ al Cine Fox di Caorso – mercoledì 24 Aprile ore 21.00

I festeggiamenti in occasione del prossimo 25 aprile rappresentano per  la comunità di Caorso un momento più importante del solito per la contingente scadenza elettorale (ELEZIONI AMMINISTRATIVE del maggio prossimo)  che vedrà per la prima volta in lizza “Forza nuova”, formazione politica di estrema destra, in palese spregio della Costituzione Italiana, della legge Scelba, della legge Mancino e della “quasi” Fiano.

Sarà un momento toccante per tutti noi anche per ricordare la nostra Pierina “Stella” che non è più con noi.

Roberta Biagiarelli ha pensato di omaggiare l’amica Pierina dedicandole lo spettacolo “Resistenti. Leva militare ‘926” (da cui è stato tratto il film “La neve di giugno” che molti di voi hanno visto) al Cine-teatro Fox di Caorso il prossimo 24 aprile alle ore 21,00.

Sono particolarmente gradite le bandiere dell’Anpi.

Grazie e a presto.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

CALENDARIO DI APRILE AL CIRCOLO ARCI “AMICI DEL PO”

· Locandina dei programmi per il mese di aprile del Circolo ARCI “Amici del PO”

W la Resistenza – NON MOLLARE!

Per info e prenotazioni:

0523 827781

www.amicidelpo.eu

Posted in Senza categoria | Leave a comment

CON LA COSTITUZIONE NEL CUORE

Venerdì 12 aprile:
ore 21,00 a Piacenza alla Fondazione Cassa di Risparmio
- Carlo Smuraglia, Presidente Onorario ANPI presenta il suo libro “Con la Costituzione nel cuore”

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Presentazione del libro “L’Italia liberata. Storie partigiane” di Daniele Biacchessi

Ciao a tutti.

E’ arrivato il mese di aprile con il suo carico di ricorrenze storiche da vivere con tutto l’impegno che la situazione del momento richiede.

 In preparazione della 10^ Edizione di RESISTENZA IN FESTA (21/22/23 giugno p.v.), abbiamo deciso di sostenere la presentazione del libro “L’Italia liberata. Storie partigiane” di Daniele Biacchessi che si terrà venerdì 5 aprile (stasera) presso il Circolo Arci “Amici del Po” a Monticelli.

 

Nella serata verranno fatte interessanti anticipazioni sul programma in fase di avanzata definizione.

 

W la Resistenza – NON MOLLARE!

 

Per info e prenotazioni:

0523 827781

www.amicidelpo.eu

Posted in Senza categoria | Leave a comment

L’ITALIA LIBERATA (Storie Partigiane)

 

 

L’Italia liberata. Storie Partigiane
Un progetto di Daniele Biacchessi
Illustrazioni di Giulio Peranzoni 

Prefazione di Giovanni De Luna, storico

Introduzione Francesca Chiavacci, presidente Arci

IL PROGETTO

“L’Italia liberata”, è il grande progetto multimediale di Daniele Biacchessi sulle storie partigiane della Resistenza, realizzato in collaborazione con Associazione Arci Ponti di memoria e il sostegno di Arci nazionale, Coop Lombardia, Matera 2019 Open Future, Comune di Milano e di numerosi circoli Anpi e Arci sparsi nel territorio. Lo spettacolo, partito il 21 novembre da Brescia (Auditorium Cisl), si snoderà in un lungo tour fino al 2020, anniversario della Liberazione, in versione solista e con le canzoni dal vivo di Marino e Sandro Severini dei Gang. Il libro omonimo esce il 2 aprile 2019 per Jaca Book. Il film con la regia di Daniele Biacchessi e le illustrazioni di Giulio Peranzoni è pianificato nel 2020. L’intero progetto è stato finanziato attraverso una straordinaria campagna di crowdfunding dal 2 febbraio al 2 aprile 2019. 

SCRIPT

La guerra di liberazione dalla dittatura nazifascista e dalla occupazione tedesca viene raccontata attraverso le tante storie di resistenza che hanno fatto l’Italia e cambiato il corso della Storia.
Una grande narrazione popolare e collettiva che ripercorre i luoghi dove ancora vivo è il ricordo delle migliaia di persone che hanno pagato a caro prezzo gli ideali di democrazia e libertà.
“L’Italia liberata” è un progetto multimediale sulla Resistenza, una storia corale e necessaria che Daniele Biacchessi e l’Associazione Ponti di memoria, spinti dall’urgenza di non disperdere la memoria, riversano in un racconto frutto di un intenso studio basato su documenti storici, d’archivio, testimonianze, atti giudiziari, soprattutto di storie partigiane inedite.
Prima di “L’Italia liberata” c’è stato “Orazione civile per la Resistenza”, uno spettacolo in scena dal 2011, diventato poi libro per Promomusic, e tornato sui palcoscenici in versione solista, accompagnato dai Gang e Michele Fusiello.
Dopo centinaia di repliche in sette anni, il progetto si allarga: diventa un nuovo spettacolo, un nuovo libro, un film, una pagina e un gruppo Facebook già attivi.

GLI OBIETTIVI

L’obiettivo principale è quello di realizzare il più grande racconto sulla Resistenza italiana, attraverso le testimonianze dirette, il meccanismo della narrazione, e delle nuove generazioni che raccontano quello che hanno letto, sentito e assimilato dalle vecchie generazioni.
L’idea è quella di mettere in campo un passaggio di testimone tra chi c’era e non c’è più, e chi è stato il fruitore ultimo di questa narrazione.
Si tratta di un lavoro immenso, lanciato nell’estate 2018 attraverso i social che ha prodotto la trasmissione di mille tra tesi universitarie, libri storici per piccoli editori, storie audio, video e scritte, frammenti di letteratura e poesia. Un patrimonio che sarebbe spiacevole disperdere.
Il target è essenzialmente il pubblico giovanile, molte date del tour si terranno nelle scuole medie superiori e nelle università. In particolare conterrà alcune parti dei libri “Orazione civile per la Resistenza” (2012, Promomusic), “Giovanni e Nori” (2014, Laterza), “I carnefici” (2015, Sperling&Kupfer) di Daniele Biacchessi, i cui testi sono alla base delle sceneggiature dei film prodotti con Giulio Peranzoni.

GLI EPISODI RACCONTATI

La nascita del fascismo, il regime, la censura del fascismo contro giornali e giornalisti, il caso Girolimoni, i tribunali speciali, il confino di Ventotene e l’ergastolo di Santo Stefano, l’attacco all’Etiopia, la guerra civile in Spagna, la disfatta dell’Armir, le guerre del fascismo, la caduta del fascismo, l’inizio della Resistenza. E poi la guerra contro i civili: i sette fratelli Cervi, Boves, Hotel Meina, Caiazzo, Rionero del Vulture, la Risiera di San Sabba, i campi di concentramento di Bolzano e Fossoli,  i campi di internamento fascisti, le stragi di piazzale Loreto, Montesole, Sant’Anna di Stazzema, Fosse Ardeatine, Casalecchio, Casteldebole, Bardine di San Terenzo, Vinca, Valla, Bergiola Foscalina, Fosse del Frigido, Certosa di Farneta, Benedicta, Cefalonia, Spalato. Il racconto delle storie: Dante di Nanni, la banda Tom, i martiri ottobrini d’Abruzzo, Amos Paoli, gli eroi di Vimercate. Le compagnie della morte e di ventura come la Banda Koch, la banda Collotti, gli aguzzini della caserma di via Asti a Torino, la banda Carità, la Casa del Balilla di Monza, le ville tristi disseminate nel Paese. E ancora gli scioperi generali del 1943 e 1944, le deportazioni degli operai, le insurrezioni di Matera, Teramo, Milano, Genova, Torino, Napoli, Firenze. Le battaglie partigiane: San Martino, Montichiello, Alba, Porta Lame a Bologna, Valibona, Montefiorino, Gravellona Toce, Limidi. Infine la mancata giustizia con la ricostruzione precisa e puntuale del contenuto dei documenti dell’armadio della vergogna e dei processi. 

LA MEMORIA VIVA

E’ bastato un post sui social network perché arrivassero via email oltre mille storie partigiane. Sarebbe potuto essere un boomerang, di questi tempi, dove razzisti, xenofobi e suprematisti bianchi sembrano guidare il mondo. Invece sono giunti diari, taccuini, pezzi di libri, intere tesi universitarie, frammenti di poesie, racconti, narrazioni.
Qui ne leggerete e ascolterete soltanto una piccola parte, per soli motivi di spazio. C’è il racconto di Tiziana Pesce, figlia dei gappisti Giovanni Pesce e Onorina Brambilla Nori, che in una sera d’estate gira per Milano con i suoi genitori. Riscopre così i rifugi dove i due partigiani avevano vissuto nella città occupata dai nazisti e dai fascisti. Tiziana, per la prima volta, rivela i nomi di quelle persone semplici, che non facevano parte della Resistenza, ma che comunque avevano rischiato la pelle per proteggere uno dei più leggendari ricercati dai carnefici.
La storica Claudia Cernigoi narra la storia di Igor Dekleva, uno degli scampati dalle grinfie della banda Collotti a Trieste. Gerardo La Bombarda tira fuori dal cassetto la sua vecchia tesi sulla partigiana e scrittrice Elsa Oliva. Maila Pentucci ci porta tra gli ebrei internati nei campi di concentramento delle Marche. Il cantautore Andrea Sigona ricorda la figura straordinaria del ribelle Giovanni Sponta “Gianni”. Ivano Tajetti, dirigente dell’Anpi di Milano fa riaffiorare la memoria dello zio Renato Taietti, anni diciassette, catturato in combattimento a Lodi Vecchio il 26 aprile 1945 e poi fucilato. Laura Tussi e Fabrizio Cracolici ci parlano di “Bacio” Capuzzo, ribelle fin dalla nascita. E ancora l’intervista di Nico Tordini e Lino Tordini a .Carlo Rovelli sui partigiani di Valgrande, la narrazione di Umberto Signorelli sull’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, la narrativa di Maria Gemma Girolami.
Sono storie partigiane raccontate da chi allora non c’era, ma che le ha apprese dai protagonisti. Storie partigiane che rappresentano la memoria viva di questo nostro paese.

TOUR 2019

 

29 marzo ore 21 Como Cinema Gloria L’Italia liberata. Storie partigiane Daniele Biacchessi & Gang

30 marzo ore 21 Magenta – New Ideal L’Italia liberata Storie partigiane Daniele Biacchessi & Gang

2 aprile 2019 ore 21 Milano – Casa della memoria Prima nazionale presentazione del libro L’Italia liberata. Storie partigiane

5 aprile ore 21 Monticelli d’Ongina PC – Circolo amici del Po L’Italia liberata. Storie partigiane spettacolo solista

11 aprile ore 21 Cormano con Anpi e Tiziana Pesce Giovanni e Nori, L’Italia liberata. Storie partigiane

13 aprile ore 21 Carpi – Circolo Arci Ciro Menotti L’Italia liberata. Storie partigiane spettacolo Daniele Biacchessi & Gang

14 aprile ore 10,30 Milano – Arci Pessina L’Italia liberata. Storie partigiane libro

19 aprile ore 21 Abbiategrasso – Sotterranei del Castello L’Italia liberata Storie partigiane libro

23 aprile ore 21 Certosa di Pavia, Biblioteca Italia liberata libro

24 aprile ore 18 Bologna via del Pratello L’Italia liberata. Storie partigiane e spettacolo in solista.

25 aprile ore 10 Valibona L’Italia liberata. Storie partigiane libro e spettacolo solista

26 aprile ore 21 Bresso – Spazio Guernica L’Italia liberata. Storie partigiane libro e spettacolo solista

27 aprile ore 15.30 Nova milanese biblioteca con Laura Tussi, Fabrizio Cracolici, Renato Franchi

28 aprile ore 21 Inverigo Biblioteca L’Italia liberata Storie partigiane spettacolo solista 

4 Maggio Trieste Casa del Popolo di Sottolongera L’Italia liberata Storie partigiane libro

5 maggio ore 16 Casalgrande – Cappelletti antifascisti L’Italia liberata Storie partigiane Daniele Biacchessi & Gang

10 maggio dalle 21 Parigi – Garibaldiens L’Italia liberata. Storie partigiane libro e spettacolo solista

18 maggio ore 20,30 Verona L’Italia liberata Storie partigiane spettacolo Daniele Biacchessi & Gang

25  maggio ore 16 Magenta Staffette partigiane L’Italia liberata Storie partigiane libro

30 maggio ore 21 Sestri Levante Baia del silenzio L’Italia liberata Storie partigiane spettacolo Daniele Biacchessi & Gang 

31 maggio Vercelli L’Italia liberata Storie partigiane Daniele Biacchessi & Gang

21 giugno Finale Emilia L’Italia liberata Storie partigiane spettacolo solista

29 novembre Sarzana L’Italia liberata Storie partigiane libro e spettacolo solista

24 febbraio 2020 Lussemburgo in memoria di Eugenio Curiel L’Italia liberata Storie partigiane spettacolo solista

 

LE INFORMAZIONI
biacchessi@gmail.com
www.danielebiacchessi.it 

https://www.facebook.com/litalialiberata/

 

 

 

Posted in Senza categoria | Leave a comment

IL CALENDARIO DI APRILE E OLTRE … A PIACENZA E PROVINCIA

ASPETTANDO IL 25 APRILE

  • sabato 7 aprile
    Auditorium Sant’Ilario – via Garibaldi 17, ore 9.30
    Conferenza pubblica sul tema:
    La dimensione europea delle Resistenza
    Claudio Silingardi (direttore dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri) approfondirà il tema della Resistenza europea al nazifascismo come “solidale movimento dei popoli europei, con migliaia di italiani presenti tra i partigiani in Francia, Jugoslavia, Grecia e Albania”.
    Romano Repetti (Segreteria provinciale Anpi) parlerà della presenza, accanto ai partigiani piacentini, di combattenti provenienti da dieci Paesi europei, e presenterà il volume di cui è autore insieme a Gian Luigi Cavanna: “Comandanti partigiani giunti da lontano” (ed Pontegobbo).
    Saranno inoltre proiettate immagini e testimonianze dei partigiani Mino Avogadri, Agostino Covati, Renato Cravedi, Bruno Pancini, Angelo Scacchi e Loredana Poldrugo, che racconteranno dei propri compagni stranieri nella lotta per la Liberazione.
    Coordinamento dell’incontro a cura di Stefano Pronti (presidente provinciale Anpi).
    A cura di ANPI Piacenza

 

da domenica 8 a venerdì 13 aprile

  • Viaggio della Memoria 2018 per studenti
    Un secolo di storia (1918-2018) ai confini orientali : Piacenza – Trieste – Sarajevo
    A cura di ISREC Piacenza

 

  • domenica 15 aprile
    ore 10.30 – Monticello di Gazzola
    Manifestazione a ricordo dei valorosi combattenti e caduti partigiani nella battaglia del 16 aprile 1945
    , che preannunciò la liberazione di Piacenza e la disfatta generale del nazi-fascismo.
    A cura di ANPI Piacenza

 

venerdì 20 aprile

  • ore 17.30 – Serra Palazzo Ghizzoni Nasalli – vicolo Serafini 12
    Presentazione del libro dello storico Bruno Maida
    “L’infanzia nelle guerre del Novecento”

    a cura di ISREC Piacenza

    ore 18 – Chiesa di San Savino – via Alberoni 35
    Concerto dedicato ai caduti piacentini della lotta di Liberazione

    Coro degli allievi del Conservatorio musicale G. Nicolini, con la direzione del Maestro Giorgio Ubaldi
    A cura di ANPI Piacenza

 

  • sabato 21 aprile
    ore 10 – Centro Culturale, via Roma 121 – Gragnano Trebbiense
    Presentazione della monografia dedicata alla partigiana Anna Paolina Passaglia
    A cura di A.N.P.C. Piacenza

 

 


Mercoledì 25 APRILE

ore 10 -12

Cerimonia ufficiale
Corteo
con partenza da piazzale Genova e sosta sullo Stradone Farnese presso il monumento alla Resistenza (Dolmen)

Cerimonia ufficiale in piazza Cavalli

Cerimonia religiosa in ricordo dei Caduti nella Basilica di San Francesco

 

Eventi in piazza Cavalli

ore 12 – Canti con Cento Chitarre, Mille voci per la Resistenza

ore 15.30 – Artisti di strada

ore 16 – Marcia della Liberazione, quinta edizione della camminata con sosta ai cippi della memoria su un percorso di circa 5 km. Partecipazione libera.

A cura di SPI CGIL e Associazione Nuovi viaggiatori CISL Piacenza

ore 16.30 – Canzoni storiche (popolari, partigiane e della due guerre) con Erica Opizzi e Antonio Amodeo

ore 17.45 – Presentazione dei progetti ANPI regionali con le scuole e graphic novel sul partigiano Cesare Rabaiotti Moro

ore 18.15 – Radio Londra tra Resistenza e swing, canzoni partigiane e popolari degli anni Quaranta del Trio Zambruno

ore 21- Concerto “Piazza Grande tributo a Lucio Dalla” (Stefano Fucili, Fabrizio Bartolucci, Tommy Graziani, Tommy Baldini, Roberto Panaroni, Carlo Simonari) con special guest Riccardo Maiorana

Dalle 15.30 a mezzanotte
Street food piacentino, drink e aperitivi

A cura di ANPI Piacenza con il sostegno di Abicoop, Coop Alleanza 3.0, Gens Coop, Coop San Martino, Unicoop


 

  • Venerdi 27 APRILE

Chiesa di San Pietro Apostolo, via Carducci 16

ore 17 – Conferenza sui processi di beatificazione di don Giuseppe Beotti e del prof. Giuseppe Berti e del percorso di studio ed approfondimento della vita e delle attività pastorali di don Giuseppe Borea

ore 18 – Santa Messa celebrata dal Parroco don Ezio Molinari, a suffragio di don Giuseppe Borea, dell’avv. Francesco Daveri, di don Giuseppe Beotti, del prof. Giuseppe Berti, di Nato Ziliani e di tutti gli amici che si sono battuti per la libertà e la democrazia
A cura di ANPC Piacenza

  • Sabato 28 APRILE

ore 10.30 – Omaggio alla memoria dei caduti partigiani, partenza in bus dal monumento alla Resistenza di Stradone Farnese con classi delle scuole cittadine per la visita ai cippi presenti in città e alle tombe dei caduti partigiani del cimitero urbano
A cura di ANPI Piacenza

  • Giovedì 3 MAGGIO

ore 17.00 – Sala Perlasca Palazzo Provincia
Incontro con lo storico  Alberto De Bernardi e dibattito sul tema Fascismo e antifascismo nel terzo millennio – Ragionamenti tra storia, valori civili e politica
A cura di ISREC Piacenza

 

 

  • Martedì 15 MAGGIO

ore 21.00 – Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano, via Sant’Eufemia 13
Proiezione di filmati
con interviste a testimoni della lotta di Liberazione
A cura di ANPI in collaborazione con il Cineclub Cattivelli di Piacenza

  • 9 – 10 GIUGNO

Viaggio della Memoria nel centenario della fine della Prima guerra mondiale nei luoghi vicentini-trentini che ne conservano la testimonianza: Monte Grappa, Altopiano di Asiago, Forte Belvedere di Lavarone, Castello del Buonconsiglio di Trento
A cura di ANPI Piacenza

  • Sabato 25 AGOSTO

Partecipazione alla manifestazione commemorativa a Vinca di Fivizzano (Massa-Carrara) in ricordo di una delle stragi naziste più efferate.
A cura di ANPI Piacenza

 

 

 

 

 

 

 

Posted in Senza categoria | Leave a comment

COMMEMORAZIONE ANTONIO CARINI A MELDOLA

Commemorazione di ANTONIO CARINI (ORSI) nel 75° anniversario della morte.

MELDOLA 16 MARZO 2019

Nella logica dell’alternanza, quest’anno (75° del sacrificio di Antonio) la commemorazione si terrà nella cittadina dell’Appennino forlivese sabato 16 marzo p.v.

La celebrazione dell’evento e la partecipazione dei cittadini e delle associazioni delle varie comunità del Forlivese sono imponenti. Commovente è costatare quanto intenso e profondo sia il ricordo che ha lasciato il nostro eroico concittadino (Medaglia d’Argento al Valor Militare alla Memoria).

Come da tanti anni a questa parte le ANPI di Monticelli e di Meldola sono affiancate dal Sindacato Pensionati (SPI-GGIL)  delle provincie di Piacenza e Forlì legate da gemellaggio nel nome di Carini nell’organizzazione dell’evento.

Nella fattispecie verrà organizzato un bus con partenza da Piacenza, tappa a Caorso (a richiesta), a Monticelli, all’ingresso dell’autostrada di Fiorenzuola d’Arda/Barabasca (se richiesto) per raggiungere Meldola all’incirca verso le ore 9,30. Il ritorno, con le stesse tappe dell’andata è previsto per le ore 18,30

 

 

Sabato 16 p.v., per la commemorazione di Antonio Carini 75°, è stato organizzato un viaggio a Meldola.

La partenza da Monticelli è prevista circa per le ore 6,00 (MA CONFERMEREMO QUANTO PRIMA, in base agli orari di partenza da Piacenza ed alle soste sul percorso).

Il costo di partecipazione comporta € 10 (contributo Bus) + € 22 circa per il pasto (anche per questo importo daremo conferma).

Il numero dei prenotati ha superato i 45 ma crediamo ci sia ancora qualche posto per chi pensa di potersi aggiungere.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Resistenze in festa nona edizione

dal 22 al 24 giugno

“In ricordo di chi per la Costituzione si è battuto anche con le armi”
VENERDÍ 22 Giugno
Ore 18,00 Ercole Ongaro (Dir. Istituto Storico di Lodi) presenta il suo libro: “I MIROTTI DI CASALPUSTERLENGO”.
Ore 19,30 Apertura cucina e stand gastronomici
Ore 21,30 Serata ricordo di EMILIO PECORARI, partigiano MAMELI EMILIO RACCONTA : proiezione di videointerviste
EMILIO CANTA: canzoni di lotta e canti partigiani
(Coro “I GIORNI CANTATI”)
Introduzione di Giancarlo Corada:“La costituzione italiana 70 anni dopo”
SABATO 23 Giugno “In difesa dei valori fondanti: La Libertà, La Giustizia, La Democrazia, L’Antifascismo”
10,00 DEMAGOGIA, POPULISMO E COSTITUZIONE e i compiti dell’Antifascismo (Comitato Provinciale Anpi in Assemblea aperta a tutti) – coordina Anna Cocchi Presidente ANPI Bologna
13,00 Pranziamo assieme “In difesa dei valori fondanti: La Pace”
18,00 FRONTI DI GUERRA SULLO SCENARIO MONDIALE (Andrea Ferrari, Presidente Nazionale del Tavolo della Pace)
20,00 Ceniamo assieme
21,30 GANG in concerto (Combat folk)
DOMENICA 24 Giugno
“In difesa dei valori fondanti: Il Lavoro e L’Occupazione”
10,30 LAVORO: Guardiamo al futuro tra logistica, diritti universali e precarietà – Mattia Motta, giornalista piacentino ai vertici della Federazione Nazionale della stampa Italiana (Fnsi), intervista il Segretario Generale dell CGIL Piacenza GIANLUCA ZILOCCHI
12,30 PRANZO PARTIGIANO “In difesa dei valori fondanti: La Legalità”
18,00 Introduzione ai temi della legalità (a cura del Presidio LIBERA di Crema)
18,30 “Lunga è la notte” , la legalità contro le (Spettacolo teatrale): COMPAGNIA DEI GELOSI di Cerro Maggiore
19,30 Ceniamo assieme
21,30 Tributo ai cantautori del Sud (NERO A METÀ Band in concerto)

 

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Sabato 17 Marzo – MONTICELLI D’ONGINA  -

Commemorazione 74° anniversario del sacrificio di Antonio Carini – ORSI

 

PROGRAMMA:

Ore 9.30 Municipio di MonticelliSaluto di benvenuto

Ore 10.00 Cimitero di San NazzaroDeposizione corona d’alloro al Monumento

Ore 10.30 Sala ristorante Cattivelli a Isola Serafini – Saluto dei Presidenti ANPI Stefano Pronti (Piacenza) e Miro Gori (Forlì). Relazione sul tema “Antonio Carini e Oddino Montanari, antifascisti irriducibili (Argentina, Spagna, Gurs e Vernet in Francia, Ventotene e Resistenza in Emilia Romagna)”, a cura di Mattia Brighi e Mario Miti. Conclusioni di Carlo Ghezzi, Responsabile Organizzazione segreteria nazionale ANPI.

Ore 12.45 Ristorante Cattivelli Isola SerafiniPranzo (prezzo convenuto 25 €)

Ore 14.30 – Visita alla nuova conca di navigazione di Isola Serafini

 

Info: ANPI Monticelli – 3357099961 

 

Posted in Senza categoria | Leave a comment

SPAZIO ANPI – FESTIVAL DELL’UNITA’ MONTICELLI D’ONGINA DAL 25 AGOSTO AL 3 SETTEMBRE

Ciao a tutti!

Anche quest’anno, nell’ambito del festival dell’Unità di Monticelli d’Ongina (25 agosto/3 settembre), la locale Sezione ANPI ha avuto la concessione di un apposito spazio per proporre iniziative, proiezioni, incontri, dibattiti, presentazioni di libri con l’autore.

Il programma prevede momenti dedicati alla memoria storica (con particolare riferimento all’80° anniversario del brutale omicidio dei F.lli Rosselli e della Guerra Civile in Spagna), e spunti di riflessione sull’attualità.
(fenomeno migratorio declinato correttamente in chiave di accoglienza e di solidarietà).

 

Posted in Senza categoria | Leave a comment