Vescovi Lino (il Valoroso)

Lino Vescovi

Vescovi Lino (Valoroso)

Comandante IX Brigata -1^ Div.Piacenza- Medaglia d’Argento valor militare

Nato a Monticelli d’Ongina il 18 gennaio 1920 da Vittoria e da Maffini Aldina (Dina)

E’ una delle figure più note della Resistenza piacentina; comandante carismatico idolatrato dai suoi uomini.

Le imprese coraggiose, la sua grande umanità, l’ammirazione di cui gode da parte delle popolazioni della montagna, la stima dei suoi uomini, la morte in uno dei combattimenti più ricordati della Resistenza piacentina ne hanno alimentato la leggenda.

“Il Valoroso” cade il 16 aprile 1945 al Monticello di Gazzola in Val Luretta. Era accorso con i suoi uomini in aiuto di un gruppo di partigiani che resistevano strenuamente all’interno del castello all’assedio di 2 compagnie delle Brigate Nere “Leonessa” e “Mantova”. Viene colpito al petto da una raffica di mitraglia quando ormai la battaglia è vinta. Le sue ultime parole sono un ammonimento ai compagni a non infierire sui nemici prigionieri.

 

Riferimenti

Premessa: La battaglia del Monticello di Gazzola di cui lui è protagonista è raccontatapraticamente da tutti coloro che ricordano la guerra di Liberazione in territorio piacentino; ne consegue che i riferimenti a Lino Vescovi “Il Valoroso”sono numerosissimi. Questi indicati sono solo alcuni:

  • Alberta Vescovi/Gianni Agosti in “E verrà l’alba, il Valoroso una vita partigiana”
  • Anna Chiapponi in “Piacenza nella Lotta di Liberazione” pagg.277/285
  • Ermanno Mariani: Piacenza Liberata  pag 48, 90, 118,119,128,133,147,149,151,152,154,158,165,173,176,177,179,182,267,
  • Giuseppe Berti in Linee della Resistenza Piacentina, pagg. 387,395,396,399,408,409, 422, 443
  • Pietro Solari in “Partrigiani di Val Trebbia e Val Tidone” pagg.183/198, 218,
  • Carlo Cerri in “La Resistenza a Piacenza” pag. 160,161,161
  • Giorgio Cassinari in “Piacenza nella Resistenza” –pag 144 e da pag. 41 a pag.45
  • Felice Ziliani in “Ribelli per amore” pag 256/261
  • Ettore Carrà in “Il distaccamento autonomo di Monteventano” pagg.189/195
  • Giulio Donazzi in “Memorie di un partigiano” pagg.41/59
  • IL SOGNO DI UNA VITA, Emilio Pecorari: l’infanzia, la lotta partigiana, l’impegno civile

 

In memoria

  • Monumento dei caduti a Monticelli,
  • Lapide fissa nella Collegiata di Monticelli,
  • Monumento singolo in cimitero di Monticelli,
  • Monumento singolo al Monticello di Gazzola

 

A Vescovi Lino sono intitolate una via a Monticelli d’Ongina ed una via a Piacenza

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>